Tag

, , ,

Non ho avuto molta forza per scrivere sul blog. Ho scelto il silenzio, l’indolenza, l’immobilità. Nulla è cambiato, nessuna novità in arrivo.

Negli ultimi tempi ho temuto l’evolvere di una depressione a causa di alcuni piccoli campanelli d’allarme. La cosa è stata per me abbastanza preoccupante, tenuto conto che sono sempre stata una persona molto serena, poco incline alla tristezza cronica.

Stiamo facendo i controlli di routine per capire se ci sono problemi di fertilità. Procedono  con una lentezza esasperante, ma fino ad ora sembra tutto ok.

Il mancato arrivo di un arcobaleno certamente non aiuta e negli ultimi tempi questa cosa mi sta facendo assumere comportamenti di cui non sono orgogliosa. Non voglio vedere amiche incinte e soffro se mi trovo in gruppi in cui ci sono mamme con bambini piccoli.

Certo, devo dire a mia discolpa che le mie amiche mamme hanno la delicatezza di un elefante e non fanno altro che parlare di figli, parti, pannolini e gioie della maternità, senza pensare se questa cosa possa farmi bene o male.

Ma devo riflettere sul fatto che questi comportamenti (che ci sono sempre stati) stanno iniziando adesso a ferirmi e a indurmi alla chiusura. Mio marito comincia ad essere stanco della mia resistenza a frequentare gli amici…e lo capisco anche.

Ma che ci posso fare?

Annunci